Il Consiglio Nazionale della Federazione Italiana della Caccia

logo Federazione Italiana della CacciaLogo F.A.C.E.
20 Luglio 2018

Benvenuti in Federcaccia Online

02 Luglio 2018
IL PROGETTO LEPRE ITALICA SI ESTENDE A NUOVI ATC IN SICILIA
< indietro
 

 

Il 25 e il 27 giugno scorsi, la Regione Sicilia ha abilitato nuovi cacciatori addetti al monitoraggio e al prelievo venatorio sperimentale della Lepre italica in Sicilia. Con questi cacciatori sarà quindi possibile estendere ad altri ATC il progetto sperimentale triennale "Verso il prelievo venatorio sostenibile della Lepre italica in Sicilia", promosso dal Centro Studi FIdC - Ufficio Fauna Stanziale -, in collaborazione con il Laboratorio di Zoologia applicata dell'Università di Palermo (Prof. Mario Lo Valvo) e le Ripartizioni Faunistico-Venatorie competenti per territorio.

Si ricorda che il prelievo sperimentale della Lepre italica era già divenuto una realtà nella scorsa annata venatoria in alcuni "distretti" degli ATC ME1, PA2 e AG1.

L'iniziativa è particolarmente importante poiché ha consentito di avviare in concreto la cosiddetta "caccia programmata" a base della Legge n. 157/'92, anche su una specie tipica di piccola selvaggina stanziale già oggetto di contenziosi in Sicilia. In questo modo si è infranto un doppio muro costruito, in buona fede, da una parte da coloro che ritenevano inapplicabile in Sicilia un modello di "caccia sostenibile" e, dall'altro, da coloro che intendevano difendere la "caccia tradizionale" in quanto tale (non più applicabile per i continui ricorsi al TAR). L'esperienza portata a termine nel 2017, grazie alla sensibilità di volonterosi cacciatori aperti all'innovazione, ha dimostrato che una caccia tecnicamente corretta è possibile in Sicilia.

La Regione Siciliana ha avuto una grande sensibilità rispetto a questa iniziativa, cogliendo immediatamente gli aspetti positivi e innovativi della proposta, suscettibili di importanti ricadute sul piano sociale e sulle future strategie di gestione della fauna siciliana. La positiva esperienza proseguirà anche su altri territori dell'Isola e, in prospettiva, potrà allargarsi alla Coturnice di Sicilia, che da anni non è più cacciabile per analoghe motivazioni.

Infine, preme sottolinearlo, pur essendo stato promosso dal Consiglio Regionale della FIdC Sicilia presieduto da Giuseppe La Russa, questo progetto pone a disposizione le competenze tecnico-scientifiche della Federcaccia a vantaggio di tutti i cacciatori siciliani a prescindere dall'Associazione di appartenenza.









stampa la pagina


Federazione Italiana della Caccia
Via Salaria, 298/a - 00199 Roma - Tel / Fax 06 844094217 - Cf 97015310580 - fidc@fidc.it